menu css3 by Css3Menu.com



BIOGFRAFIA ESTESA



Probabilmente era scritto nel destino che nella mia vita dovessi avere “la testa tra le nuvole” fin da quando e dove sono nato il 2 maggio del 1960. Infatti il mio paese di nascita, la Libia, è poco più che una striscia di terra fertile racchiusa tra un deserto inospitale ed una natura di straordinaria bellezza.
Poiché nel deserto vi era ben poco da fare i miei genitori ed i miei parenti, che costituivano uno dei gruppi italiani della città, erano soliti passare, e far passare a noi bambini, interi week-end accampati in tende militari, sulle rive di quello stupendo mare che considero, tuttora, uno dei più belli dell’intero Mediterraneo, o nell'entroterra al limite di quella fertile striscia costiera di un centinaio di kilometri di larghezza al massimo.
Fu quindi naturale ed inevitabile che crescesse in me la passione per quel mondo misterioso e nascosto e che, da subito, cominciassi ad interessarmi di quell’universo affascinante. Dapprima cercai, come tutti noi bambini, di emulare i grandi nelle loro battute di caccia ma capii subito che quella non era la mia strada, e in me crebbe la voglia di saperne di più sul mondo della natura e sui suoi abitanti.
Ed allora cominciai a guardare più attentamente al mare, alle conchiglie ma anche ai rettili, ai varani, ai camaleonti all'avifauna ed alla moltitudine di piccoli e colorati uccellini quali upupa, gruccioni, rigogoli, picchi etc.. Quando avevo poco più di 10 anni ed ero totalmente immerso in questo mondo meraviglioso, intervenne il trauma della rivoluzione libica e della successiva espulsione dei 30.000 cittadini italiani dal paese. Questo portò me i miei genitori e mio fratello minore ad un pellegrinaggio di circa un anno per l'Italia in centri di accoglienza e alberghi vari. Fino a quando non ci traferimmo a Latina e cominciammo qui una nuova vita. E devo dire che forse ebbi un colpo di fortuna perchè questa città è situata ai limiti del Parco Nazionale del Circeo che, quntunque anomalo ed aggredito da una antropizzazione eccessiva, presenta comunque aree di pregio, soprattutto per l'avifauna migratoria. Qui, quella piccola voce mai sopita, riprese a farsi sentire sempre più forte, spingendomi e costringendomi a tornare ad occuparmi del mio vecchio amore, la natura.
Nel frattempo avevo cominciato a fare i primi esperimenti con la macchina fotografica, una vecchia Practica PLC3 con Pentacon 50mm 1.8, che sottraevo di nascosto a mio padre.
Con i tubi di prolunga prima ed un soffietto del tutto manuale poi, cominciai a scattare le prime macrofotografie. Dopo il matrimonio con Rosangela, la nascita di Lorenzo e Ludovica e la raggiunta tranquillità con il lavoro, la casa e tutte le cose dei comuni mortali, insieme a mio fratello minore Maurizio, che condivideva la mia stessa passione, decidemmo di fare qualcosa di più del semplice collezionamento fine a se stesso. Fondammo, quindi, l’Università Popolare Tirrenica delle Scienze Naturali (U.P.T.S.N.) di cui sono attualmente Vicepresidente e Direttore Didattico.
Tale Associazione Didattica Culturale si occupa fin dal 1999, di ricerca, studio e divulgazione delle tematiche relative al settore delle Scienze Naturali e Marine. In questa ottica ecco quindi la progettazione e realizzazione di eventi e progetti via via sempre più importanti, a partire da quelli didattici in seno alle scuole della Provincia di Latina, fino ad arrivare alle cinque edizioni di “Gemme nel Blu” che hanno visto la partecipazione di alcune di migliaia di studenti ed avuto eco nazionale con più di 20.000 visitatori in complessivi due mesi.
Accanto a quella della malacologia, della ricerca e del collezionamento delle Olividae, famiglia di conchiglie che mi ha da sempre affascinato anche per la complessità intrinseca nel riconosci-

 

imento e nella classificazione, coltivo sempre altre due mie grandi passioni che sono la fotografia (soprattutto di animali selvatici e macrofotografia) e le immersioni sia a scopo di studio che di semplice svago e divertimento. Dopo un brutto incidente capitatomi nel 2001, che mi ha parizialmente ridotto l'uso della gamba destra, ho deciso di incentivare la mia grande passione per la fotografia naturalistica. Ho cominciato scannerizzando circa 4.000 diapositive del mio vecchio archivo con un lavoro casalingo enorme. Intanto ho modificato la mia attrezzatura migrando da Nikon a Canon (esclusivamente per motivi di reperimento di alcuni obbiettivi sul mercato e non certo di qualità) ed ho cominciato ad incentivare i viaggi fotografici. Sono stato così nei Caraibi, negli USA, in Islanda, Norvegia, Scozia, Inghilterra, Croazia, Spagna, Grecia, Portogallo e in cento altri posti, sempre alla ricerca del paesaggio perfetto o degli animali più rari.
Ho iniziato anche ad occuparmi di didattica della fotografia allestendo corsi fotografici (anche all'interno dell'ente militare Aeronautico in cui lavoro) e organizzando viaggi e workshop in italia ed all'Estero. Sono stato organizzatore, curatore e responsabile di due concorsi fotografici nazionali ed internazionali di fotografia digitale del circuito FIAF di notevole successo e responsabile dell'allestimento di mostre fotografiche.
Oggi posso dire che il mio concetto di fotografia sta sempre più migrando verso una concezione più artisitica e forse più astratta, sempre in seno alla fotografia naturalistica. Per cui sono molto affascinato, per esempio, da grandi fotografi quali Art Wolfe, Hans Strand e Frans Lanting che percorrono strade simili. Quando questopercorso mi sembrerà maturo intendo realizzare una mostra di largo respiro su fotografia ed arte.


La mia prima macro scattata con una Practica PLC3 e Pentacon 1,8 e tubi di prolunga

Per ora continuo a percorrere questa strada che mi sembra molto interessante e a cercare nel cielo, sempre con la testa fra le nuvole, un lampo che mi annunci l'arrivo di un piccolo amico alato e mi costringa a correre a prendere la macchina fotografica per cercare di immortalarlo e di mostrarlo a chiunquevoglia con me condividerlo in questo sito.

Ciao a tutti e buona visita!

 


 

 

 



 


  sull'autore: contattami: sul sito: progetti e social media:  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatore per siti

 


termini per il copyright:

Copyright Alberto Biagio Scalia 2011/2020.
Tutti i dirtitti sono riservati. L'utilizzo dei contenuti di
questo sito web è vietato e consentito solo previa
autorizzazione esplicita dell'autore.
nature4art.com ed echoesofwild.it
sono marchi registrati dal medesimo autore

 

 

 

 


biografia estesa

curriculum

CPS CANON

Università Popolare Tirrenica
delle Scienze Naturali


alla mia email

su facebook

aiuto

domande frequenti


come utilizzare il sito

mappa del sito

simboli utilizzati

disclaimer

politica sulla privacy

informazioni sui corrieri

 

 

 

 


nature4art

echoesofwild

ancillista

systemanaturae

facebook
twitter
instagram
youtube
vimeo
linkedin

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 
Copyright 2017-18  www.centimetridinatura.it is - This is not a commercial website

css button generator by Css3Menu.com